Home » Divisione Fotovoltaico

Divisione Fotovoltaico

Il Nostro lavoro è farti prendere il sole ....

Il Nostro lavoro è farti prendere il sole .... - CAMED IMPIANTI

CAMED IMPIANTI è una società di gestione, sviluppo e realizzazione di impianti ad energia rinnovabile di medie dimensioni che opera in tutto il territorio italiano.

 

I nuovi sviluppi tecnologici, le esigenze ambientali ed i risparmi energetici costituiscono le basi portanti che hanno dato origine all’idea di creare un’azienda giovane e dinamica capace di realizzare impianti energetici per qualunque esigenza, potendo contare su elevate capacità professionali che si estendono dalla più accurata consulenza tecnica, a quella finanziaria dell’investimento. 

  

I nostri prodotti dedicati all'energia fotovoltaica, offrono soluzioni studiate su misura per ogni evenienza. 

 
……. contattaci per ricevere chiarimenti e delucidazioni. 

 

BASTANO POCHE MOSSE PER AZZERARE LA TUA BOLLETTA ....

  

Telefona e chiedi una Consulenza Gratuita!!!!

081.5885301 / 081.5888973

  

Responsabile Commerciale: Ciro Cammarota 339.7733687

Responsabile Tecnico: ing. Andrea Spinosi 347.3078675  

e-mail:    camedsas@libero.it  

Che cos'è un Impianto Fotovoltaico?

Che cos'è un Impianto Fotovoltaico? - CAMED IMPIANTI

Un impianto fotovoltaico è un impianto per la produzione di energia elettrica.


La tecnologia fotovoltaica permette di trasformare direttamente l’energia solare  incidente sulla superficie terrestre in energia elettrica, sfruttando le proprietà del silicio, un elemento semiconduttore molto usato in tutti i dispositivi elettronici.


Installare un impianto fotovoltaico sulla propria  casa non è una “spesa” - come comprare un elettrodomestico o un’automobile – ma un investimento.


In termini economici, l’energia  prodotta da un impianto fotovoltaico sul tetto di una casa genera ricavi superiori all’esborso necessario per installarlo e mantenerlo.

 

IMPIANTO FOTOVOLTAICO

Perché investire nel fotovoltaico?

Risparmi subito sulla bolletta dell’energia:

buona parte dei tuoi consumi sarà prodotta dal tuo impianto.

 

Aumenti il valore del tuo immobile:

l’impianto fotovoltaico dà prestigio alla tua casa e la rende più autonoma.

 

Migliori l’ambiente in cui vivi:

contribuisci a ridurre l’uso dei combustibili fossili, e quindi la produzione di CO 2, nel periodo di vita dell’impianto.

 

RICHIEDI UN PREVENTIVO

telefonando allo 081.5885301 o inviandoci una mail a camedsas@libero.it saremo noi a contattarti appena possibile per fissarti, senza alcun impegno, un appuntamento con un ns. consulente specializzato.

Installare il Fotovoltaico a casa conviene ancora?

Installare il Fotovoltaico a casa conviene ancora? - CAMED IMPIANTI

Grazie alla detrazione fiscale del 65% conviene ancora !!!!

di recente l’Agenzia delle Entrate ha precisato che l’installazione dei pannelli può godere della detrazione fiscale al 65% fino al dicembre 2015.

 

Questa è un’ottima notizia perché permette alle famiglie di scegliere ancora di installare un impianto fotovoltaico.

 

Per molte famiglie, la detrazione 65% abbinata al meccanismo di Scambio sul Posto rende il Fotovoltaico ancora più conveniente. Un bravo consulente tecnico può aiutarti a calcolare la soluzione migliore.

 

Quanto durano i pannelli e come smaltirli?

I pannelli Fotovoltaici sono garantiti per durare più di 20 anni.

  1. Una critica frequente al Fotovoltaico è quella dello smaltimento dei pannelli. In realtà il problema non sussiste perché gli installatori sono iscritti ad appositi consorzi per offrirti lo smaltimento gratuito.

 

Perché richiedere un preventivo adesso?

  1. chi installa l’impianto Fotovoltaico adesso può accedere alla detrazione fiscale del 65%;
  2. il costo dei pannelli non è mai stato così basso;
  3. le spese energetiche per gli italiani che non hanno il Fotovoltaico sono destinate ad aumentare, rendendo il Fotovoltaico ancora più conveniente (fonte: Globaldata 2013).

 

Nota bene:

la detrazione fiscale del 65% è destinata a chi desidera installare un nuovo impianto Fotovoltaico adesso; è preclusa a chi ha già un impianto e sta ricevendo gli incentivi.

Cos'è l'energia Solare?

Cos'è l'energia Solare? - CAMED IMPIANTI

Cos'è l'Energia Solare?


Per energia solare si intende l'energia, termica o elettrica, prodotta sfruttando direttamente l'energia irraggiata dal Sole verso la Terra.


Ogni istante il Sole trasmette sull'orbita terrestre 1367 watt per m². Tenendo conto del fatto che la Terra è una sfera che oltretutto ruota, l'irraggiamento solare medio è, alle latitudini europee di circa 200 watt/m². Moltiplicando questa potenza media per metro quadro per la superficie dell'emisfero terrestre istante per istante esposto al sole si ottiene una potenza maggiore di 50 milioni di Gw.

(un Gw è l'energia prodotta a pieno regime da una grande centrale elettrica a gasolio o nucleare che sia).


La quantità di energia solare che arriva sul suolo terrestre è quindi enorme, circa diecimila volte superiore a tutta l'energia usata dall'umanità nel suo complesso, ma poco concentrata, nel senso che è necessario raccogliere energia da aree molto vaste per averne quantità significative, e piuttosto difficile da convertire in energia facilmente sfruttabile con efficienze accettabili.

 

Perchè puntare all'utilizzo dell'Energia Solare?

  

  • il sole è una fonte di energia inesauribile, almeno per le nostre prospettive temporali;
  • il sole è l’unica fonte di energia “esterna” rispetto alle risorse disponibili sul nostro pianeta, fatta eccezione per l’energia delle maree che però è incomparabilmente di minore entità ed attualmente ancora di difficile sfruttamento;
  • l’energia solare è distribuita in maniera molto più uniforme sul pianeta rispetto a tutte le altre attuali fonti energetiche;
  • l’energia solare che investe la Terra è circa 15.000 volte superiore al fabbisogno energetico mondiale. L’energia solare che investe in un anno una superficie di poco meno di 2 metri quadrati di suolo (Italia Centrale) equivale ai consumi elettrici annuali di una famiglia media (circa 3.000 kWh).

 

Che cosa è un impianto fotovoltaico?


Un impianto fotovoltaico trasforma direttamente l’energia solare in energia elettrica. Esso è composto essenzialmente da:


 

  • moduli o pannelli fotovoltaici;
  • inverter, che trasforma la corrente continua generata dai moduli in corrente alternata;
  • quadri elettrici e cavi di collegamento.


I moduli sono costituiti da celle in materiale semiconduttore, il più utilizzato dei quali è il silicio cristallino. Essi rappresentano la parte attiva del sistema perché convertono la radiazione solare in energia elettrica.

 
Gli impianti fotovoltaici possono essere connessi alla rete elettrica di distribuzione (grid-connected) o direttamente a utenze isolate (stand-alone), tipicamente per assicurare la disponibilità di energia elettrica in zone isolate. 

 

Quali sono i vantaggi della tecnologia fotovoltaica?


I vantaggi possono riassumersi in:

 

  • assenza di qualsiasi tipo di emissione inquinante;
  • risparmio di combustibili fossili;
  • affidabilità degli impianti poiché non esistono parti in movimento;
  • costi di esercizio e manutenzione ridotti al minimo;
  • modularità del sistema (per aumentare la potenza dell’impianto è sufficiente aumentare il numero dei moduli).

 

Che differenza c’è tra un impianto fotovoltaico ed un impianto solare termico?

Entrambe le tipologie d’impianto utilizzano il sole come fonte energetica, catturandone la radiazione attraverso superfici captanti: mentre i moduli fotovoltaici trasformano direttamente la radiazione solare in energia elettrica, i pannelli solari termici utilizzano l’energia termica del sole per riscaldare l’acqua da utilizzare per uso igienico sanitario o per il riscaldamento degli ambienti. 


Cosa si intende per potenza nominale dell’impianto fotovoltaico?

La potenza nominale (o massima, o di picco, o di targa) dell'impianto fotovoltaico è la potenza elettrica dell'impianto determinata dalla somma delle singole potenze nominali (o massime, o di picco, o di targa) di ciascun modulo fotovoltaico facente parte del medesimo impianto, misurate alle condizioni standard (temperatura pari a 25 °C e radiazione pari a 1.000 W/m²). 

 

Dove può essere installato un impianto fotovoltaico?

I moduli fotovoltaici possono essere collocati su qualsiasi pertinenza di un immobile (tetto, facciata, terrazzo, ecc…).

La decisione deve essere presa in base all’esistenza sul sito d’installazione dei seguenti requisiti:

  • disponibilità di spazio necessario per installare i moduli;
  • corretta esposizione ed inclinazione della superficie dei moduli.


Le condizioni ottimali in l’Italia sono:

  • esposizione SUD (accettabile anche SUD-EST, SUD-OVEST);
  • inclinazione dei moduli compresa fra 25°(latitudini più meridionali) e 35°(latitudini più settentrionali);
  • assenza di ostacoli in grado di creare ombreggiamento.

 

Quanto spazio occupa un impianto fotovoltaico?

Facendo riferimento soprattutto alle piccole applicazioni (tetti fotovoltaici) e a moduli di silicio cristallino, un valore indicativo di occupazione di superficie è di circa 8 -10 mq per kW di potenza nominale installata. 

 

Quanta elettricità produce un impianto fotovoltaico?

La produzione elettrica annua di un impianto fotovoltaico dipende da diversi fattori:

  • radiazione solare incidente sul sito d’installazione;
  • orientamento ed inclinazione della superficie dei moduli;
  • assenza/presenza di ombreggiamenti;
  • prestazioni tecniche dei componenti dell’impianto (moduli, inverter ed altre apparecchiature).


Prendendo come riferimento un impianto da 1 kW di potenza nominale, con orientamento ed inclinazione ottimali ed assenza di ombreggiamento, non dotato di dispositivo di “inseguimento” del sole, in Italia è possibile stimare le seguenti producibilità annue massime:

  • regioni settentrionali 1.000 – 1.100 kWh/anno
  • regioni centrali 1.200 – 1.300 kWh/anno
  • regioni meridionali 1.400 – 1.500 kWh/anno

 
E’ opportuno sottolineare che il consumo annuo elettrico medio di una famiglia italiana è pari a circa 3.000 kWh.


Quali sono le modalità di connessione in rete dell’impianto fotovoltaico?

Lo schema di connessione dell’impianto alla rete è definito dal gestore di rete a cui l’impianto deve essere connesso.

E’ necessario pertanto fare riferimento alle norme tecniche rese disponibili dal gestore di rete locale (ad es. per la rete di ENEL Distribuzione le DK 5940 per gli impianti da connettere alla rete in BT, le DK 5740 per gli impianti in MT).


Inoltre è possibile consultare la norma CEI 11-20 per la connessione in rete degli impianti di produzione collegati alle reti BT e MT.

 

Quanto costa un impianto fotovoltaico ed a quanto ammontano i costi di manutenzione?

Valori orientativi di costo dell’impianto vanno da ca. 2.000 €/ kWp per gli impianti di piccola taglia a ca. di 1.500€/kWp per impianti di grosse dimensioni.

 
Il costo annuo di manutenzione è abbastanza contenuto: normalmente è stimato in circa l’1% del costo dell’impianto.

 

Quanto tempo può durare un impianto fotovoltaico?

Nelle analisi tecniche ed economiche si usa fare riferimento ad una vita utile complessiva di 25-30 anni. In particolare, i moduli, che rappresentano i componenti economicamente più rilevanti, hanno in generale una durata di vita garantita dai produttori oltre i 20 anni. 

 

A chi va inoltrata la richiesta di connessione alla rete di un impianto fotovoltaico?

Il soggetto responsabile che intende realizzare l’impianto fotovoltaico inoltra al gestore di rete locale richiesta di connessione alla rete (a seconda dell’ubicazione degli impianti Enel Distribuzione, ACEA, AEM, AEM Torino, ecc.).

 

Come si può valutare la produzione annua attesa di energia elettrica?

La valutazione può essere effettuata a partire dai dati di insolazione del territorio italiano su superficie orizzontale riportati nella Norma UNI 10349: “Riscaldamento e Raffrescamento degli edifici. Dati climatici”.

I suddetti dati debbono essere corretti in relazione all’effettiva esposizione ed inclinazione del campo fotovoltaico e trasformati in producibilità annua sulla base del rendimento dell’impianto. Esistono specifici software che permettono di eseguire tale calcolo.


Valori indicativi della produzione annua attesa sono compresi, per ogni kW di potenza installata, fra 1.000 kWh nelle regioni settentrionali e 1.500 kWh in quelle meridionali. 

 

Per quali tipologie di impianti è necessario richiedere la licenza all’Ufficio Tecnico di Finanza (UTF)?

Sono soggetti alla Denuncia di Officina Elettrica e a licenza di esercizio UTF gli impianti fotovoltaici di potenza superiore a 20 kW (legge 133/99).


Nel caso in cui l’impianto ricada in territori montani, sono soggetti a tale obbligo solo gli impianti di potenza superiore a 30 kW. 

Irradiazione Solare in "Italia"

Irradiazione Solare in "Italia" - CAMED IMPIANTI
CAMED IMPIANTI

Contattaci su WhatsApp

Ristrutturazioni

Ristrutturazioni - CAMED IMPIANTI

Progettazione e Ristrutturazione di Interni

CAMED IMPIANTI

Assistenza Caldaie a Gas

CAMED IMPIANTI

Assistenza Condizionatori

CAMED IMPIANTI

Assistenza Autorizzata Caldaie e Scaldabagni BOSCH

CAMED IMPIANTI

CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE IMPIANTI TERMICI CONDOMINIALI

CAMED IMPIANTI

Club Junkers for you BOSCH

CAMED IMPIANTI

Trasformazione VASCA-DOCCIA

CAMED IMPIANTI

ADDOLCIMENTO ACQUA

FOTOVOLTAICO

FOTOVOLTAICO - CAMED IMPIANTI

Divisione Fotovoltaico

FOTOVOLTAICO - CAMED IMPIANTI

VIDEO ISPEZIONI TUBI E CONDOTTE